The Second Version

28/07/07

Io & La Mia Magnum

Sabato scorso ho quindi dato corso alla mia piccola celebrazione per avere ottenuto il porto d'armi: sono passato dall'armeria più vicina per comprare una scatola di .38 Special ed una di .357 Magnum, quindi ho giudato fino al poligono dove ho noleggiato un revolver Smith & Wesson a canna lunga - come tutte le pistole a nolo, non esattamente nuova. Ed ha un calcio un po' troppo piccolo per adattarsi alla mia presa.

Ho fissato il bersaglio, indossato tutte le protezioni, caricato la pistola e finalmente mi sono messo in posizione di fuoco ed ho sparato il primo colpo. Figo, ho pensato...

Bè la sensazione è tutta diversa rispetto al .22: il .38 ha un rinculo sensibile e produce un rumore be più forte. Però, nonostante tutto rimane controllabile, ed anche se ho messo molti colpi troppo in basso, le mie prestazioni sono state più o meno le stesse di quando ho impugnato la .22 la prima volta. Con l'allenamento posso migliorare, senza dubbio.

Finito la prima scatola, ho fatto una piccola pausa per cambiare il bersaglio, riposare le braccia e lasciar raffreddare la pistola, quindi ho caricato le .357 - che hanno un'aspetto più temibile e sono uno dei più potenti calibri per pistola (escludendo mostruosità come il .454...).

Mi sono di nuovo messo in posizione, ho preso la mira e tirato il grilletto...

BANG!

E mi sono ritrovato con l'arma puntata parecchio più in alto del bersaglio per il rinculo. La madonna, ho pensato, questo è il mitico .357 in azione??

Quindi ho cercato di applicare la giusta tecnica, ma ci sono riuscito solo in parte: il .357 è semplicemente troppo potente per me (per ora...) e quindi spesso mi sono trovato ad anticipare il rinculo mettendo il colpo troppo in basso - un proiettile .357 solleva una bella fontanella di polvere dall'argine di fronte ai bersagli, vi dico. Ma l'altro tiratore al poligono quel giorno non apprezzava molto l'estetica degli impatti ad alta velocità.

Ho finito per mettere solo 30 colpi su 50 nel bersaglio, ed una manciata nel nero. Che è una prestazione piuttosto scadente, ma d'altra parte nessuno ha mai detto che sia facile gestire il .357, specialmente la prima volta.

Ora il poligono è chiuso per ferie, ma a fine Agosto riprenderò il mio programma. Devo provare un calibro più docile per pistola - 9x21, direi - e qualcosa da fucile come il 6.5x55 mm: la mia ultima sessione mi ha dimostrato che è meglio andare per gradi.

E per finire... non credete ai film che mostrano pistole di grosso calibro senza alcun rinculo, e tiratori che fanno fuoco a braccio singolo senza muoversi di un millimetro. Il rinculo non si può annullare, non importa quanto forte uno sia. Certo, i tiratori esperti sanno minimizzare il rilevamento dell'arma e riacquisire rapidamente il bersaglio - ma nessuno può violare la conservazione della quantità di moto.

Etichette: , ,

3 Commenti:

  • Prova con una pistola "ball & cap" poi dimmi com'è, di tanto in tanto ho un ispirazione...

    Di Blogger Grendel, Alle 31/7/07 15:47  

  • Non capisco bene: intendi una pistola a polvere nera o avancarica? Ci sono diversi che sparano ad avancarica al mio poligono. Anzi, uno era lì molto serio e professionale mentre io incasinavo tutto con il .357.

    Di Blogger Fabio, Alle 31/7/07 22:40  

  • Polvere nera, semi avancarica con capsula (cap) al fulminato come innesco.
    http://en.wikipedia.org/wiki/Colt_M1861_Navy
    http://en.wikipedia.org/wiki/Colt_Army_Model_1860

    Di Blogger Grendel, Alle 1/8/07 14:03  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link

<< Home page