The Second Version

09/07/09

Ruggine della Ragione

Indietro coma la coda del maiale, come si dice a Parma, ma arrivo.

Dopo il disastro ferroviario di Viareggio, i nostri media pressochè all'unisono hanno dato unan uova brillante dimostrazione di ignoranza tecnica, sostenenedo che l'assale del vagone merci si fosse spezzato perchè corroso - arrugginito, in termini popolari.

L'idea sarebbe ridicola se non fosse tragica (e se non fosse usata, come avviene regolarmente, per mazzuolare Berlusconi). La ruggine procede dall'esterno verso l'interno di un pezzo di metallo, lasciando un'anima di metallo intatto via via più sottile.

Invece, le notizie rilasciate - e che i giornalisti non hanno compreso a proposito di quell'assale parlano di ossido sulla superficie di frattura. E questo significa che la cricca esisteva prima dell'ossidazione.

Ci vorranno le appropriate indagini metallurgiche e sulla storia di quell'assale, ma sembra proprio un caso di rottura da fatica - che poi è un fenomeno osservato prima di tutto in ambito ferroviario. La corrosione non c'entra, o al massimo la corrosione localizzata può avere innescato la cricca, che però poi si è propagata con i cicli di carico.

Perchè la frattura è sfuggita ai controlli periodici? Può essersi trattato di superficialità od incompetenza degli addetti, o soltanto di fatalità. Forse anche di lavori fatti sbrigativamente per aumentare la produttività, ma la mia esperienza mi dice che gli operai non hanno molto bisogno di essere spinti dai padroni a lavorare malamente - ci riescono benissimo da soli, spesso.

Resta il fatto che i media hanno allegramente propagato la narrativa di un assale mangiato dalla ruggine nell'incuria più completa e criminale - mentre la realtà è diversa.

Etichette: , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link

<< Home page