The Second Version

08/11/09

Croce d'Europa

Vabbè, tanto per scrivere qualcosa...

Ormai lo sanno anche i sassi, la Corte Europea per i diritti umani (o come si chiama) ha stabilito che non è legittimo esporre il crocefisso nelle aule delle scuole italiane.

La prima cosa che penso è che uno dev'essere un fiore molto raro e delicato per avere i propri diritti umani offesi dalla mera vista di un simbolo religioso.

La seconda cosa che penso è, perchè deve essere una corte europea ad impicciarsi di queste cose? La sovranità dei cittadini, e dello stato italiano evidentemente non conta più nulla. Temo però che nessuno si fermerà a considerare quale mostrusità statal-burocratica è la UE.

Terzo, c'è quella che mi sembra una gara a fare a pezzi, e buttare i pezzi nel cesso, quella che era l'identità italiana. E certo, ci sono aspetti negativi e forse una vera identità unitaria non c'è mai stata, ma secondo me questo gioco al massacro non portarà nulla di buono.

Ecco perchè sono conservatore, più che libertario: preferisco non cambiare quegli usi e costumi che sono innocui anche se datati.

Etichette: , ,

2 Commenti:

  • mah... il cristianesimo esiste da 2000 anni o poco piu'. Una goccia nell'oceano nella storia dell'umanita'. Il crocifisso come simbolo avra' durata breve, come tutti i simboli religiosi che sono stati e quelli che saranno.
    si offenderebbe lei se in tribunale le chiedessero di giurare sull'oroscopo, o sulle profezie di nostradamus?
    beh io preferisco che i simboli di culto rimangano nei luoghi di culto, e solo li.
    a me offende il fanatismo, la censura, la compiacenza della chiesa, la complicita' dei vescovi, la ricchezza smisurata del papato, la lista e' troppo lunga caro fabio.
    ateo negli usa.

    Di Anonymous Anonimo, Alle 4/12/09 21:51  

  • La lista l'ho già sentita tante volte, e la mia opinione rimane la stessa.

    Di Blogger Fabio, Alle 5/12/09 12:59  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link

<< Home page