The Second Version

21/02/07

Dimissioni Subito

Non qualche antiprodiano, ma D'Alema in persona ieri dichiarò che la maggioranza dovrebbe andare a casa se venisse sconfitta sulla politica estera.

Oggi proprio questo è successo: la maggioranza è stata battuta al Senato sulla politica estera.

Ergo, a questo punto il governo Prodi dovrebbe dimettersi per mantenere la parola data.

E c'è di più. ricordo che tempo addietro Prodi stesso ha affermato che non ci sono "maggioranze variabili"; se la coalizione di governo cade si va alle elezioni anticipate.

Quindi, manterranno gli impegni presi con grande enfasi verso il popolo italiano, o si riveleranno coem meschini voltagabbana? Nel secondo caso, spetterebbe agli elettori di sinistra per primi fare fuoco e fiamme contro quelli che hanno votato per poi diventare traditori.

Aggiornamento 22:51: Prodi si è onorevolmente dimesso e Napolitano, come da procedura, avvierà nuove consultazioni. Mentre invece l'Ulivo e PRC stanno già chiendendo un Prodi-bis, ovvero di rimangiarsi promesse fatte e parole date. Rutelli si riempie la bocca con "la maggioranza ricevuta dagli elettori", fingendo di non sapere che si è trattato probabilmente della più esigua maggioranza nella storia della Repubblica Italiana. Verdi e comunisti poi stanno già puntando il dito verso i traditori... se ci fossero ancora i gulag, quella sarebbe la loro fine.

Un governo Prodi-bis, così come rimpasti e nuove coalizioni sarebbero uno scandalo ed una presa per i fondelli degli elettori.

Etichette: ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link

<< Home page