The Second Version

06/03/07

Professione Dubbio

I complottisti nel dubbio ci sguazzano. Gran parte del loro tempo lo passano a trovare (se non modificare o anche inventare) dettagli che, a loro parere, possono indurre dubbi o sospetti.

Ma questo atteggiamento è disonesto, per più di un motivo. Il primo è che dubbi e sospetti non sono prove. Per dimostrare che un'affermazione è vera bisogna costruire un ragionamento deduttivo o perlomeno induttivo e portare prove tangibili.

Il secondo motivo è che presto o tardi i complottisti passano dal sospetto all'affermare che il complotto in realtà esiste. Quindi il loro "fare domande" o "indagare" non è indirizzato a stabilire la verità oggettiva dei fatti, ma solo a sostenere la loro versione degli eventi, pre-stabilita su fondazioni ideologiche. Complottismo ed anti-americanismo si rinforzano a vicenda in un circolo vizioso.

Quindi, ho deciso di introdurre regole precise per le eventuali discussioni su questo blog. Ci sono posizioni stabilite, che non sono negoziabili od aperte alla discussione:
  1. Il mattino del 11/9/2001, 19 dirottatori arabi e mussulmani, armati di armi da taglio e spray irritanti, hanno preso il controllo di 4 aerei civili.
  2. I dirottatori hanno spento i transponder degli aerei per impedire di essere individuati in tempo utile dalla Difesa Aerea.
  3. I dirottatori hanno quindi schiantato 2 aerei contro le Torri Gemelle, 1 contro il Pentagono, mentre il quarto è stato fatto precipitare al suolo quando i passeggeri hanno iniziato a lottare per riprendere il controllo del velivolo - o almeno impedire agli jihadisti di portare a termine il loro piano. Nessun scambio di aerei in volo, nessun radiocomando, missile o caccia.
  4. I danni riportati da Pentagono e Torri Gemelle sono stati causati dall'impatto degli aerei e dai risultanti incendi. Niente cariche esplosive/incendiarie/termitiche aggiuntive, niente sabotaggi.
Per mia decisione, questi sono (alcuni) dei limiti posti alla libertà di espressione nel mio spazio privato. Chi decide di violare le mie regole si espone ad essere ridicolizzato od offeso a mio piacimento, ed anche ad avere i propri commenti cancellati.

Aggiornamento: C'è un altro punto assodato sul quale non si discute, anche perché è particolarmente capzioso.
  • Il termine complottista è un neologismo recente che indica chi costruisce, propaga o crede in teorie della cospirazione - non esclusivamente a proposito dell'11 Settembre e dell'America. Per indicare chi invece prende parte ai complotti come organizzatore, esistono gli antichi termini italiani cospiratore e congiurato.

Etichette: ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link

<< Home page