The Second Version

16/04/07

Morte in Virginia

Notizia dell'ultima ora, un uomo armato è entrato nel campus del Virginia Tech ed ha aperto il fuoco contro gli studenti in almeno due riprese - uccidendone un numero che secondo le fonti varia da 22 a 32, egli stesso compreso.

E' una tragedia che tanti giovani siano ammazzati così barbaramente. Poi sapremo chi era l'assassino, e perchè (se di un perchè si può parlare) ha commesso questa strage, ma per ora mi preme fare presenti due punti che penso pochi discuteranno.

1 - La prima sparatoria Il primo assalto è avvenuto due-tre ore prima del secondo. In questo lasso di tempo, la polizia non solo non è riuscita a neutralizzare l'assassino, ma nemmeno ha evacuato il campus (che è, certamente, molto grande). Invece, è stato imposto un lockdown - ossia, agli studenti è stato ordinato di rimanere dove si trovavano ed attendere altre istruzioni.

2 - Il porto di armi era già strettamente vietato nel campus. Una proposta di legge per eliminare il divieto è stata rifiutata nel Gennaio 2006 dalla commissione competente, ancora prima di arrivare al voto dell'Assemblea della Virginia. In un caso di amara ironia, il portavoce dell'università all'epoca dichiarò di apprezzare la decisione dell'Assemblea perchè avrebbe aiutato tutte le persone nel campus a sentirsi più sicure - la sottile ma reale differenza fra sentirsi sicuri ed esserlo realmente.

N.B. - La situazione si sta ancora evolvendo, quindi alcuni dei dettagli della strage riportati qui e nelle fonti collegate potrebbero non corrispondere al vero.

Etichette: , ,

1 Commenti:

  • A seguito di questa tragedia, stiamo giusto discutendo di gun control sul blog di Libertarian

    http://www.2909.splinder.com/post/11814831/Riusciranno+i+buonisti+a+disarmare+gli+onesti%3F

    a te che pratichi il tiro magari può interessare.

    Di Anonymous Wellington, Alle 17/4/07 22:22  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link

<< Home page