The Second Version

07/07/08

La Guerra dei Calibri

Una visita a questo blog ha come frase di ricerca "meglio una calibro 38 o un 357 magnum".

Bisogna anche vedere l'uso che si vuole fare dell'arma: il .357 Mag è molto potente, quindi difficile da gestire. Produce molto rumore, un rinculo forte e secco e per finire - dato non trascurabile - le munizioni costano sensibilmente più care del .38 Special. I calibri magnum hanno anche un'immagine non proprio positiva nella cultura popolare.

Quindi, dal basso della mia scarsa esperienza suggerisco il .38 Special - che è un poco meno potente, anche se ha energia a sufficienza, ma molto meno impegnativo da usare. Se poi uno è un maniaco del rinculo, oppure vuole vantarsi di sparare un grosso calibro, allora il .357 Mag è quello giusto. Devo poi ammettere che il rumore e la vampa di un revolver .357 a canna corta fanno un certo effetto psicologico.

Probabilmente questo è il Capitolo 1850 della diatriba "Qual'è il migliore calibro per lo scopo X". Specialmente se lo scopo è l'autodifesa, ci sono un paio di regole fondamentali:

1 - L'arma migliore è quella che si ha disposizione al momento del bisogno.

2 - Il colpo più efficace è quello che colpisce il bersaglio

Per cui, è meglio avere un'arma di medio calibro, saperla usare bene e tenerla a portata di mano, che avere un'ammazzatirannosauri che non si sa adoperare.

Etichette: , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link

<< Home page