The Second Version

23/08/08

La Vedo Grigia

Vedo un futuro difficile per i cittadini armati italiani: dopo il raptus (ma che potrebbe anche essere stato premeditato) di Salso Maggiore, ed il probabile suicidio di La Spezia, e l'esecrabile articolo su L'Espresso, mi aspetto da un momento all'altro che il Ministero dell'Interno (dove già si annidano molti funzionari che non vedono di buon occhio i cittadini armati) si arrenda all'isteria pubblica e passi qualche altra cervellotica e pressochè inutile misura restrittiva.

Chi è seriamente determinato a commettere suicidio od omicidio non ha uno stretto bisogno di armi da fuoco, ma troverà un modo comunque. L'assenza di armi potrebbe forse fermare quelle persone che ne impugnano una in preda ad un raptus. Una persona sufficientemente determinata può anche procurarsi una pistola o fucile attraverso canali illegali - non è particolarmente difficile e costa probabilmente meno.

Resta il fatto che in diversi paesi, nonostante la risonanza mediatica di certi episodi, i cittadini che posseggono armi legalmente commettono una frazione irrisoria dei crimini.

D'altra parte, di rado capita di leggere giornalisti che si scagliano e si scandalizzano per i moltissimi delitti commessi da criminali di carriera che usano armi acquistate e detenute in modo completamente illegale. Non ci sono allarmistiche inchieste sul numero di armi illegali in circolazione e nemmeno richieste di maggiori e più stringenti controlli alle frontiere, o sui litorali dove i trafficanti amano sbarcare.

Quando in un agguato di mafia o rapina ad un portavalori i banditi usano armi automatiche i giornalisti magari ricamano un po' sul temuto Kalashnikov, ma alla fine lo accettano come un fatto normale: i criminali usano armi da fuoco, e riescono sempre a procurarsele. Nessuno stracciamento di vesti.

Per me poi alla radice c'è una questione di libertà: possedere armi da fuoco è parte della Libertà in senso più generale. C'è un rischio intrinseco nell'essere armati, così come in molte altre attività. Io ritengo che nel lungo periodo sia meglio preservare la libertà che ogni singola vita individualmente, perchè una volta che la libertà è perduta milioni di persone ne soffriranno.

Etichette: , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link

<< Home page