The Second Version

29/04/13

Rigenera Questo

L'altro giorno ho visto Iron Man 3, e mi ha ispirato pensieri che col film c'entrano poco o nulla.

Spero di non rovinarvi il piacere della visione, ma devo rivelare qualcosa del film: in questo caso, i nemici di Tony Stark sono persone che, grazie al solito miracoloso trattamento farmacologico creato per i militari, hanno assunto interessanti e letali poteri - primo fra tutti guarire in pochi minuti da ferite anche molto gravi ed amputazioni di arti.

Naturalmente questo e' utile ad avere tese scene d'azione nelle quali ci sforziamo di capire come fara' il nostro eroe a sconfiggere nemici che di morire non ne vogliono sapere, ma non soddisfa una mente scientifica.

Intanto, a che velocita' possono ricrescere i tessuti? Non lo so devo ammettere, ma per esperienza personale so che piccoli graffi superficiali guariscono entro 24 ore, mentre un'ustione di secondo grado richiede diverse settimane per guarire.

Ora, anche se le cellule dei tessuti umani si replicassero alla velocita' del Saccharomyces nel mosto in fermentazione, non c'e' verso che un avambraccio amputato possa essere rigenerato in pochi secondi.

Anche ammettendo di avere un farmaco miracoloso, bisognerebbe concedere almeno una settimana di tempo, direi. Facciamo un mese per un'intera gamba.
E per semplicita', ammettiamo che un arto appena ricresciuto non abbia bisogno di fisioterapia per tornare all 100% delle sue prestazioni.

Gia' questi tempi di guarigione sarebbero una rivoluzione tale da meritare una storia di fantascienza dedicata a loro - ma di certo non ci si puo' fare un film d'azione.

E c'e' un altro grosso problema con questa rigenerazione rapida: la conservazione della massa. La materia che serve a ricostruire un arto - diciamo, due chili per un avambraccio muscoloso - non puo' essere creata dal nulla.

Quindi, ammettiamo che il corpo la possa prendere da altre zone, un paio di chili distribuiti uniformememente non sarebbero un gran cosa. Ma se invece si perde una gamba da dieci chili o piu'? O se una persona soffre multiple amputazioni?

Presto si troverebbe incapace di rigenerare i tessuti danneggiati o persi, a meno che non abbia a disposizione tessuti in eccesso tenuti come riserva.

No, non vederete mai un eroe d'azione grasso e colla pelle cadente. Magari una spalla, ma mai l'eroe.

In realta', la materia che serve a far crescere un corpo umano (od a mantenerlo se adulto) viene dal cibo; la quantita' di cibo che serve per creare un chilo di tessuti dipende molto dall'animale in questione e dal tipo di cibo, ma usando il valore misurato per il maiale, abbiamo 3 - 4 kg di cibo per 1 kg di massa corporea.

Una visione realistica del miracoloso trattamento rigenerante sarebbe quella di una persona che impiega da qualche giorno a parecchie settimane per rigenerare i tessuti mentre resta a riposo (un'arto in fase di ricrescita non sarebbe una bella vista, penso) ed, in eccesso rispetto al loro normale fabbisogno calorico introducono 3 - 4 kg di cibo per kg di tessuto da rigenerare.

Ed una volta che un'arto sia rigenerato, avrebbe anche bisogno di un perido piu' o meno lungo di fisoterapia ed esercizio per arrivare al 100%.

Etichette: , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link

<< Home page