The Second Version

18/02/13

Ribattendo ad un posto Contro le Armi

Che poi  cosi' tanto contro le armi da fuoco non e', visto che non propone bandi o confische. PEro' si basa su un'analisi dei fatti non convincente, per me. Uriel sara' pure stato ufficiale di marina, ma di armi leggere non ne sa molto.

Il pezzo in questione e' questo: http://www.keinpfusch.net/2013/02/armi.html(Link morto perche' non voglio Uriel od i suoi acoliti  a darmi fatidio sul blog.)

Procediamo un passo per volta (commentero' solo le parti che non mi convincono):
Il primo punto, cioe', e' che le armi ti proteggono SOLO in un duello stile OK Corral. Quando ti attacca un avversario numeroso, non ti servono a niente. Una donna pensa di essere al sicuro dallo stupro perche' ha la pistola, e se lo stupratore e' singolo potrebbe aver ragione , ma che cosa succede se sente passi provenire ANCHE da dietro alle sue spalle mentre ha un aggressore di fronte? Che speranze ha?

Vero, si, finche' si ignorano le notizie di persone che si sono difese con successo da assalitori in superiorita' numerica, ed anche armati a loro volta. Uriel sembra pensare chei  criminali siano sempre coordinati tatticamente e che, come soldati, siano disposti a soffrire perdite per realizzare la loro missione.

Invece i criminali agiscono piu' come animali predatori: se una preda e' troppo ostica, preferiscono laciare perdere e cercarne un'altra. E solo pochi hanno tanto spirito di corpo da prendersi una pallottola per i loro complici.
Di sicuro voi siete tutti marines e con una pistola in mano siete invincibili. 
La solita fallacia, non serve un addestramento di alto livello per colpire un bersaglio di dimensioni umane a pochi metri di distanza - che e' la situazione tipica della difesa abitativa/personale.


Ma se non siete in casa , vostra moglie, vostra madre, vostra figlia, sanno usare l'arma? Lo faranno?
Se nessuno insegna loro a maneggiare le armi, certo che no. 
Potreste valutare, con una cifra simile, una mossa piu' intelligente: scegliere una stanza di casa e blindatela. Sceglietene una ove avete i pilastri e la possibilita' di saldare l'armatura della porta all'armatura del pilastro in cemento armato. Fateci mettere una porta difficile da spaccare, e rifugiatevici dentro: questo sa farlo anche un bambino, sa farlo vostra madre e vostra moglie. Vi dara' il tempo di chiamare la polizia ed aspettare che arrivi, rallentando i criminali. Ma specialmente, e' una strategia che protegge tutti, perche' possono usarla tutti, non occorre addestramento, e quindi protegge la vostra famiglia ANCHE quando non ci siete in casa.

Ora, l'idea di una stanza sicura non e' una da buttare via, intendiamoci. Ma Uriel la fa troppo facile, ed economica. Una porta blindata non certificata costa 1000 - 1500 euro esclusa l'installazione, che puo' costare altrettanto. E se la casa non ha pilastri in cemento armato, o non li ha in posizioni adatte ad installare una porta, servono lavori di muratura - solida muratura.

Se la stanza ha finestre bisogna blindare anche quelle, od eliminarle. Poi bisogna fare in modo che nella stanza ci sia almeno un cellulare sempre attivo e sempre carico e qualche altra dotazione d'emergenza.

Ma quanto costa detenere un'arma? Dipende dal tipo di licenza che una persona ha e soprattutto da quanto l'arma viene usata, per via dei costi delle munizioni e dei poligoni. Contrariamente a quanto afferma Uriel, le armi da fuoco non hanno bisogno di manutenzione assidua: basta pulirle e lubrificarle (il minimo necessario) dopo aver sparato, e durano letteralmente cent'anni. Escludendo difetti di fabbricazione od uso improprio, ci vogliono parecchie migliaia di colpi prima che diventi necessario sostituire parti di un'arma per usura.

Una pistola di seconda/terza mano ma in buono stato puo' costare 200 - 250 Euro; forse fucili da caccia ad anima liscia anche meno; certo che si si va sul nuovo e tattifigo i prezzi lievitano.

Diciamo che i costi di una stanza sicura con una sola porta blindata e niente opere murarie sono comparabili all'acquisto, detenzione per una decina d'anni ed uso poco intensivo (ho calcolato, una media di 50 colpi al mese) di una pistola economica in 9mm.
Casomai non lo aveste notato, la quantita' di volte in cui una persona comune assale un criminale e' piuttosto bassa. Normalmente e' il criminale che assale la sua vittima.
Lapalissiano oserei dire.
E per due ragioni: primo, le persone comuni non vedono la violenza come il modo primario di raggiungere i loro obbiettivi o risolvere dispute. Secondo, la legge non consente di usare la forza contro chi soltanto ha una brutta faccia e maniere sospette; invece, richiede che una persona manifesti almeno l'intenzione di usare violenza per rendere legittima la difesa - ed in Italia l'uso della forza per difesa e' soggetto al limite della proporzionalita'.
Egli sceglie il momento e il modo.
Ovvio; e allora?
E questo e' il punto: se siete in un luogo pacifico, probabilmente il rapinatore non aprira' il fuoco per primo, dal momento che pensa siate disarmati: la media lo e'. Cosi' il rapinatore fa la rapina senza l'intenzione di sparare. Ma adesso supponiamo che il 90% dei negozi sia armato e bellicoso, cioe' il rapinatore teme che voi spariate. Cosa fara'? Semplice: aprira' il fuoco per primo, oppure avra' dei complici armati e piuttosto nervosi.

Oh, la vecchia storia dei criminali che apriranno il fuoco per primi se i cittadini sono armati. L'ho sentita mille volte, ma mai, non una volta, qualcuno ha mostrato un esempio concreto, un singolo caso in cui si sia verificato questo fenomeno.

Mostratemi casi concreti, ed iniziero' a credervi. Ma fino ad allora rimane solo una congettura, che vale tanto quanto si spende ad enunciarla. Ovvero, nulla.
[avere un'arma vi protegge se:]Il criminale vi assale mentre siete da soli, e non mentre c'e' la vostra famiglia con voi, e non avete il problema di proteggere altri.
E perche'? Se la vostra famiglia is trova nelle immediate vicinanze, sara' protetta.
Se confrontate l'efficacia di "avere un'arma" con l'efficacia di "avere una panic room", scoprirete che almeno per quanto riguarda la vostra casa, la panic room e' molto piu' efficace:


Funziona allo stesso modo a prescindere dal numero di criminali.
Se gli intrusi in casa vostra non tagliano la via d'accesso al tutta o parte della famiglia. Vedete, Uriel non si fa scrupoli ad inventare scenari nelle quali un'arma individuale e' inefficace/inutile, ma non spende nemmeno un secondo a considerare scenari nei quali una panic room puo' fallire. Pensate a questo: gli intrusi in casa vostra puntano diretti alla camera della vostra figliola e la prendono in ostaggio minacciando di farle cose orribile se non aprite la porta. Utile eh la panic room in quel caso?

Ma senza arrivare a qualcosa di cosi' drammatico, che si fa se i criminali si sono procurati in qualche modo la chiave della porta blindata? O se conoscono qualche metodo per aprire la porta blindata in un paio di minuti?
Protegge molti membri della famiglia allo stesso momento.

Protegge la vostra famiglia anche mentre voi state finendo la guerra del Vietnam.
Finita da un pezzo.
Non invita il criminale a spararvi per proteggersi.
Prima dimostratemi che succede spesso, poi considerero' il problema.  E comunque lascia i criminali liberi di fare i loro comodi nel resto della casa, di rubare e vandalizzare a piacimento.
E se invece gli oggetti di maggior valore sono custoditi nella stanza sicura, danno una ragione al criminale di fare di tutto pur di entrarvi.
Come se non bastasse, la panic room puo' avere sia una porta blindata che una tagliafuoco, e vi protegge ANCHE da incendi.

Aggiungiamo una porta tagliafuoco? Il costo piu' o meno raddoppia, e se vogliamo una vera protezione dal fuoco bisogna anche aggiungere un sistema di ventilazione e magari coibentazione dei muri - dipende dal livello di sicurezza che volete raggiungere.
Il vero problema di una panic room e' che fa quello che dice di fare, ovvero protegge gli abitanti della casa. Al contrario, chi vuole la detenzione di una pistola non vuole proteggere gli abitanti della casa, vuole attaccare chi entra in casa.
E cosa c'e' esattamente di male in questo?
Ah be, e' il solito problema di Uriel: prendere tutto esattamente alla lettera: difesa puo' essere soltanto una barriera frapposta fra attaccante ed attaccato. In questa semantica inflessibile, naturalmente colpire l'attaccante non costituisce difesa.

Un modo di ragionare che va bene quando si ha a che fare con i computer che non comprendono le sfumature di significato. Ma gli umani non sono cosi' ottusi (sono anche peggio, a volte).
Se il fine ultimo e' proteggere, in una panic room potete mettere una porta blindata ed una tagliafuoco. Il criminale prima ci mette una mezz' ora per abbattere la prima e si trova con la seconda, mentre voi avete chiamato la polizia e il tempo corre.

Si, entro mezz'ora la polizia in genere arriva. Ma se non arriva perche' la volante buca una gomma, o dio sa cosa, che fate? Ed anche nella migliore ipotesi, alla fine avrete una casa (probabilmente) devastata ed una porta blindata da buttare.

La stanza sicura isola, entro certi limiti, le vittime dagli attaccanti.
Le armi hanno almeno la potenzialita' di far desistere gli attaccanti - perche' disabilitati oppure messi in fuga.

Etichette: , ,

2 Commenti:

  • Per quanto mi riguarda, fino a che non cercano di impedire agli altri di essere armati, possono rinchiudersi in tutte le stanze blindate che vogliono.

    Wellington

    Di Anonymous Anonimo, Alle 18/2/13 09:16  

  • Oh be certo, siamo liberali noi :D

    Di Blogger Fabio, Alle 19/2/13 02:22  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link

<< Home page