The Second Version

12/12/07

Asintoto Statalista

L'asintoto è il valore a cui tende una funzione per la variabile indipendente che va all'infinito - definito anche come la tangente all'infinito della funzione.

L'asintoto a cui tende la visione statalista e burocratica del governo è di regolare ogni possibile attività, e la UE porta questo concetto all'ennesima potenza. Qualcuno potrebbe pensare che io sia paranoico od ossessionato dall'UE perchè in realtà sono un troglodita nazionalista, ma guardate cos'è successo di recente in Germania:
La vicenda nasce da una direttiva- cornice dell'Unione europea che impone ai Paesi membri di adeguare le legislazioni alla lotta contro la prostituzione giovanile e la pornografia infantile. La ministra della Giustizia tedesca, Brigitte Zypris, socialdemocratica, ha dunque preparato un progetto per mettere il Paese in linea con le indicazioni di Bruxelles e cercare di creare ostacoli allo sfruttamento sessuale dei minori. La novità più importante sta nel fatto che la legge in questione prevede di abbassare l'età in cui si è punibili penalmente da 18 a 16 anni nei casi di prestazioni sessuali (ma anche effusioni spinte) nelle quali intervenga qualche forma di compenso materiale. A legislazione vigente, se un maggiorenne (o una maggiorenne, ovviamente) «adesca» una minorenne usando denaro o un regalo è perseguibile. Con le nuove norme, l'età viene abbassata di due anni, con il risultato che nel rapporto tra ragazzi viene gettata la minaccia concreta del reato penale.
Come è tipico delle leggi fatte per controllare e regolare, anche in questa si hanno vastità di scopo e vaghezza. Infatti, in "qualche forma di compenso materiale" ci si può infilare di tutto: la cena offerta (con l'antica assunzione che poi la ragazza fornisca il dopo-cena...) un piccolo regalo, eccetera eccetera. Troppe possibilità di abuso da parte di burocrati zelanti ma stupidi, ed anche di famiglie contrarie alla relazione - con la differenza che le bastonate usate un tempo per scacciare i pretendenti in genere guariscono entro pochi giorni, mentre un'accusa di reato sessuale lascia uno marchiato per tutta la vita.

E' assurdo pensare di poter scrivere una legge che stabilisca universalmente cosa è prostituzione e cosa no: o finisce per avere uno scopo troppo ampio, e quindi per includere comportamenti innocenti - oppure troppo ristretto, escludendo casi di vero adescamento. Solo il buonsenso di poliziotti e giudici saggi può fare una distinzione sensata. E' vero, anche così rimane un elemento di arbitrarietà individuale che è fonte quasi inevitabili di errori ed abusi, ma fatti tutti i bilanci mi sembra una soluzione di gran lunga migliore.

Qualche tempo fa scrissi, sarcasticamente, che sarebbe presto arrivato il momento in cui anche una storiella fra adolescenti avrebbe avuto bisogno di essere registrata e scritta nero su bianco: questa legge non è proprio la stessa cosa, ma ci si avvicina pericolosamente. Non è divertente essere profeti, quando si predicono sventure.

Etichette: ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link

<< Home page