The Second Version

08/12/06

Presunzioni Diverse

Leggendo questa discussione a proposito del Dossier Mitrokhin sul blog di Aribandus, sono arrivato ad una semplice conclusione.

Per l'Unione Sovietica e stati satelliti; per i comunisti ed affini (ed ora probabilmente anche i mussulmani) vale la presunzione d'innocenza. Non si possono ipotizzare complotti e devono essere creduti più o meno sulla parola.

Per l'America ed i suoi alleati; per i filoamericani e capitalisti; per gli ebrei vale la presunzione di colpevolezza. I complotti sono considerati automaticamente la spiegazione più probabile della realtà, ed ogni loro azione e dichiarazione deve essere considerata con il massimo sospetto.

Etichette: , ,

3 Commenti:

  • Come si dice?
    La gatta nella credenza quello che fa pensa!

    La conoscevi questa?

    Di Blogger Bisquì, Alle 8/12/06 02:10  

  • Centrato il punto. Ogni sorta di garanzia e anche ho letto che la pubbicazione dei documenti potrebbe essere un pericolo per la sicurezza nazionale. Non lo è, invece, per i rossi, lasciare liberi terroristi e perseguitare agenti della Cia e del Sismi.

    Di Blogger Monsoreau, Alle 8/12/06 10:08  

  • una conclusione a cui ero arrivato da un pezzo.

    Di Blogger Wellington, Alle 10/12/06 18:40  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link

<< Home page