The Second Version

24/01/08

La Crisi Vista Da Fuori

Sono un po' in ritardo con questa breve rassegna della stampa internazionale - visto che ormai la crisi si sta per concludere, in un modo o nell'altro - ma le finestre di casa mia mica si puliscono da sole...

Il Times Online titola Romano Prodi holds on for confidence vote (Romano Prodi tiene duro sino al voto di fiducia). L'articolo - abbastanza lungo, 18 paragrafi - poi racconta la storia dei travagli del governo Prodi; le origini della crisi con le dimissioni di Mastella per l'inchiesta sulla corruzione; fa un conto di chi è a favore e chi contro la fiducia; parla del calo di popolarità del governo e traccia possibili scenari futuri - dimostrando una buona familiarità con la politica italiana. L'articolo è molto neutrale ed espositivo.

La CNN titola Italy PM mulls resigning before vote (Il primo mnistro italiano considera le dimissioni prima del voto). Questo articolo è più breve e meno dettagliato del precedente ma segue la stessa impostazione, e dice cose tipo "[Prodi] scommette sul fatto che i suoi alleati lo salvino come hanno già fatto in passato". La CNN sembra esprimere scetticismo sulla possibilità che Prodi ottenga la fiducia.

Per Al Jazeera Italy's Prodi 'mulling resignation' (L'italiano Prodi "valuta le dimissioni"). Un breve articolo che non scende in grandi dettagli ed ammette di basarsi su letture della stampa italiana ed un pezzo della AFP; viene anche data enfasi al ruolo determinante che avranno i senatori a vita. La seconda parte dell'articolo s'intitola Depleting support (Supporto in calo).

Il Sydney Morning Herald, nel suo Italian PM Prodi under pressure to quit (Il primo ministro italiano è messo sotto pressione per lasciare) usa un linguaggio più colorito (come "Prodi, che sta combattendo fino all'ultimo" e "[Berlusconi] sta chiedendo rumorosamente elezioni anticipate") e distribuisce etichette - destra, sinistra, cattolici, comunisti - mentre riporta più o meno gli stessi fatti - più citazioni di personalità italiane.

Per finire, Xinhuanet, che ha un taglio diverso a partire dal titolo Italian gov't wins confidence vote in Lower House (Il governo italiano ottiene la fiducia alla Camera). L'articolo poi fa una conta dei possibili voti pro e contro, parla della difficile situazione di Prodi - ma dà maggiore credito alla possibilità di avere un governo ad interim per le "gravemente necessarie riforme" nel caso di sfiducia a Prodi. Però la cosa più curiosa è che, a differenza di tutti gli altri media citati, Xinhua non fa menzione del fatto che Mastella si sia dimesso a causa dell'inchiesta per corruzione; invece riporta che Mastella
decided to bring down the government citing differences on a number of issues including electoral reform, a proposed referendum on the current electoral law and relations with the new Democratic Party, which was created through the fusion of the Democratic Left and centrist Daisy parties.
(Mastella ha deciso di far cadere il governo a causa di differenze su parecchi punti, come riforme elettorali, una proposta di referendum sulla legge elettorale e le relazioni con il nuovo Partito Democratico, creato dalla fusione fra i partiti Sinistra Democratica e la centrista Margherita).

Peccato che la rinata Pravda non parli della crisi italiana: considerato il loro stile puramente imparziale se ne vedrebbero delle belle.

Etichette: , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link

<< Home page