The Second Version

26/05/08

Delusione da Blog

La mia delusione viene dal vedere che Aribandus, che pure non è certo una cattiva persona, ha idee che non solo non posso condividere, ma che mi sembrano pure pericolose.

Infatti, nel suo post Se io fossi un politico, fra affermazioni con le quali mi trovo più o meno d'accordo, scrive cose tipo:
Obbligherei tutti i blogger, quindi compreso il sottoscritto, a registrare gratuitamente il loro blog in un elenco, pubblico, dove si deve specificare di che tipo di blog si tratta.
No, e poi no, nessuna lista di blogger, nemmeno se gratuita. Per quanto nobili siano le intenzioni di Aribandus, una lista bell'e pronta sarebbe un'occasione troppo ghiotta perchè il governo non finisca per abusarne. Senza contare poi che in questo clima dove le minacce e finanche la violenza abbondano contro chi esprime idee politicamente scorrette, vedere il proprio nome su una lista pubblica sarebbe un grave pericolo.
Idem (bloccare l'accesso ai mezzi di comunicazione di massa, NdA) per i siti che tentano di giustificare l'utilizzo della droga. Chiusi immediatamente e 3 mesi di carcere per i proprietari. Di carcere, non fuori.
Questa è la peggiore di tutte, secondo me: è il volere limitare la libertà di espressione a ciò che non si ritiene offensivo. Altrimenti, via in galera.
I politici che promuovono la liberalizzazione della droga, non possono più fare i politici per tutta la vita. Tanto meno fare informazione. Forse andrebbero pure arrestati.
Di nuovo, o esprimi solo quello che pare a me, oppure il potere del governo interverrà a censurarti.
Per i tossicodipendenti, obbligo di visita psichiatrica una volta al mese.
Qui sembra che si voglia imporre una normalità addirittura di pensiero.
Chi inquina terreni e prodotti alimentari, e quindi mette in pericolo la vita di migliaia di persone, ergastolo. Azienda chiusa per sempre.
Andrebbe anche bene, ma come si stabilisce se si mettono davvero persone a rischio? I limiti di legge per le sostanze inquinanti dicono poco visto che sono più spesso frutto di compromessi politici che valutazioni scientifiche - e cosa dire del fatto che cambiano continuamente? Si risolve tutto mandando la gente in galera, a quanto pare.
Punirei con il carcere alcune pesanti offese alla Chiesa.
Vedi quanto detto sopra riguardo la libertà di espressione. Diffamazione e calunnia già esistono, tra l'altro.
Punirei con il carcere, come faranno in Turchia (si dimostra meglio di noi), i tabaccai che vendono le sigarette ai minori.
Sempre più gente in galera...
Sicurezza stradale: ci dovrebbe essere un organo adibito al controllo della funzionalità della segnaletica, e dello stato del manto stradale.
Per carità, no. Abbiamo già fin troppi organi, enti ed authority in Italia, e le cose continuano ad andare a catafascio. Uno in più non serve a niente.
Ed è facile decidere da solo e fare proposte fantasiose da solo nel mondo del Monopoli, difficile è giungere a risultati soddisfacenti per mezzo della democratica votazione nella vita reale. Quindi, ultima cosa, ostruzionismo vietato ai politici.
Questo suona sinistramente come volere evitare che qualcuno possa ostacolare la realizzazione del grande piano di salvezza nazionale.

Se Aribandus fosse un politico con questo programma, non prenderebbe mai il mio voto - perchè quel programma vuole rendere gli italiani virutosi al costo di sbatterli in galera o in trattamento psichiatrico obbligatorio. E' il totalitarismo delle buone intenzioni: gli ergastoli, la censura, il controllo statale è per il nostro bene. Leggete la frase sotto al titolo del mio blog per conoscere la mia opinione.

Etichette: , ,

1 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link

<< Home page