The Second Version

11/03/09

Stupidario Oplofobico

L'ex-studente di una scuola superiore tedesca entra armato nell'istituto ed apre il fuoco, quindi fugge finchè viene ucciso dalla polizia in un conflitto a fuoco. Il bilancio per ora è di quindici morti fra dentro e fuori la scuola, e parecchi feriti.

Secondo le notizie disponibili in Italia, nella casa del ragazzo c'erano 16-18 armi (non meglio specificate) regolarmente detenute, ma non è chiaro se il folle abbia usato quelle armi od altre per compiere il massacro.

Vediamo come reagiscono i lettori del Corriere:
Lettore_8847: [...]Nella maggior parte dei casi però questi gesti di estrema follia non arrivano dal cielo, ma sono annunciati da molti segnali che vengono sempre sottovalutati.
Almeno in Italia, le autorità possono disporre il sequestro delle armi di qualcuno che dia segni di squilibrio. Se poi chi di dovere non usa le proprie facoltà non si possono certo accusare i comuni cittadini.
Non vorrei offendere nessuno, ma a parere di profano già fare raccolta di armi o gingillarsi con le armi senza una ragione (di lavoro, di professione, o di ricerca storica o museale) è già un sintomo di un iniziale squilibrio.
Non era davvero necessario premettere che si tratta di opinione da profano, lo si capisce benissimo.
Chi subisce il "fascino delle armi", prima o poi le usa.
Chi subisce il fascino delle armi...
Lettore_10684: [...]Bisogna indagare sui genitori del ragazzo non solo su di lui..ricordo che quando ero piccolo mio padre non mi ha regalato neanche una pistola ad acqua !!!
Infatti vediamo che tutti quelli che da piccoli hanno giocato con pistole giocattolo ora passano tutto il loro tempo a massacrare innocenti.
Lettore_712777: [...]vi invito a riflettere su quanto segue:proposta del governo, abbassare l'età per il conseguimento del porto d'armi a 16 anni. A me sembra una cosa delirante, voi che ne pensate?
Penso che, pure a detta dello stesso giornale sul quale il lettore commenta, la proposta dice tutt'altro: che sarà permesso andare a caccia dai sedici anni di età se accompagnati da adulti con licenza. Ma ormai questo "concedere armi ai sedicenni" sta entrando nella stoltezza collettiva, e sarà difficile scalzarlo.
Lettore_713711: Quando si comincierà a proibire di detenere armi in casa sarà troppo tardi!
Certo è molto meglio in Inghilterra: non ci sono i folli che fanno strage a scuola, ma bande di chavs che pestano a sangue persone innocenti, delinquenti dal coltello facile e terroristi islamici con esplosivi casalinghi.

Tutti pronti per il gran finale?
Lettore_729672: cosa si può pretendere da una società nella quale chiunque può possedere un arma!?
Mi pare che in Germani la vendita ed il possesso di armi da fuoco non sia esattamente libero da ogni controllo...
pensate solo ai tantissimi cacciatori che scorrazzano per le nostre campagne,
Scorrazzano liberamente all'interno delle leggi statali e regionali e dei regolamenti provinciali e degli ATC e sotto il controllo di Forestale e Provinciali e guardie volontarie, si.
alle armi di contrabbando.
Ecco, qui ci avviciniamo all'orizzonte degli eventi di una singolarità idiotica. Una minima distrazione e si finisce per attraversarlo e credere che Che Guevara fosse davvero un combattente per la libertà. Le armi di contrabbano sono, per strafottuta definizione, commerciate (con lauti guadagni) e detenute al di fuori delle leggi e regole dello stato. Solo un cretino può accomunarle al presunto problema dei permessi troppo facili.
basta un attimo di insensatezza per uccidere una dozzina di persone.
Columbine, Virginia Tech, Kauhajoki... non sono stati massacri premeditati, no, solo attimi di insensatezza.
In una società civile, solo le forze dell'ordine dovrebbero essere armate!
Giusto: con le loro armi santificate dallo stato nessun poliziotto si sognerebbe mai di diventare un delinquente assassino come quelli della Uno Bianca!

Almeno c'è anche qualcuno che la vede nel modo giusto, fra i commentatori.
Wladimiro: Più che disarmare i killer (cosa oggettivamente impossibile: un'arma la troveranno sempre)penso che sia il caso di armare non dico tutte le ipotetiche vittime (che siamo tutti noi) ma quanto meno parte dei responsabili di scuole, uffici, luoghi di incontro ecc. per evitare che un pazzo dopo i primi spari possa continuare per ore ad ammazzare gente senza che alcuno lo possa fermare.[...]
scrodged: Dai adesso voglio sentire cosa dite, armi libere o no può succedere ovunque.

Etichette: , ,

2 Commenti:

  • Vabbé, ogni ulteriore commento mi sembra superfluo. Un bel bestiario senza dubbio, ma nient'affatto insolito. Un riassunto diciamo.

    Di Anonymous Wellington, Alle 12/3/09 00:23  

  • E' il solito problema dei commentatori fatti a stampo che usano il ben noto miscuglio di notizie false e distorte e tutto l'armamentario delle fallacie logiche.

    Più la cultura imbelle, oplofoba ed ignorante che monta.

    Alla fine, vedo solo un argomento valido per un più stretto controllo sulle armi da fuoco: il caso in cui i costi (maggior numero di incidenti e forse anche di raptus omicidi) superano i benefici, ovvero la possibilità per i cittadini di difendersi dai criminali e dall'oppressione.

    Di Blogger Fabio, Alle 12/3/09 18:45  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link

<< Home page