The Second Version


Saldatura Perfetta

Davanti a cose del genere che si può dire?
Tutti i Paesi industrializzati, soprattutto quelli grandi, sono responsabili per la crisi dell'effetto serra», ha denunciato il numero uno di Al Qaeda.
Soltanto che dimostrano che quello che io ed altri - sempre meno, però, temo - diciamo da anni sulla sconcertante vicinanza ideologica di tanti soggetti è vero.

Etichette: , ,


CJ Tries Again, Sorta Rewrites History

Nice to know that there's still an automatic content generator out there. Via Dennis:
When I read in Vanity Fair that he [Barrett Brown, ed.] was going to hook up with Charles Johnson of Little Green Footballs to create a "loose network of bloggers" that will "coordinate on exposing the failures of certain news outlets", the first thing that went through my head was, "Hey, that's brilliant. Why the fuck didn't I think of that!" It's the story of my life... Somebody always comes up with that Next Big Thing idea before I do. The bastards.
I admit I've never given a lot of attention to the fates of these bloggers' network launched with great expectations, but one thing I know: they didn't shatter the Earth. An neither chenged the world or made millions; at best they gave a comfortable life to their top contributors.

I am under the impression that these things will not work. Everything seemed possible with "loose networks" a few years ago when blogging was new and fresh, but now it seems clear that there isn't so much to be accomplished and more traditional models of business and organizing people remain more effective.

From the 'He Only Lies When His Lips Move' Department of the Charles Johnson Files: The story Charles gave of his departure from Pajamas Media back then seems to be a bit different from the story he's peddling right now. Here's the announcement he posted December 1, 2007 on Little Green Footballs:

Announcement time: I am no longer affiliated with Pajamas Media in a management position. There's nothing gossip-worthy here, though; I enjoyed helping to found and start PJ Media, and this is a completely amicable departure. We mutually decided that my energy and resources are best focused right here on Little Green Footballs. LGF will continue to be part of the Pajamas Media network, and we'll continue to run PJ Media's well-monitored advertisements.

Sorry, but if there's a denunciation of a "right-wing parrot organization" in there, I must have missed it.

However, later another version of these events emerged:

Here's what he [Barrett, ed.] says:

Johnson referred to Pajamas Media as a “right-wing parrot organization” in a conversation with me a few weeks ago. My article did not claim, nor did he, that he made any such characterization about the company at the time when he left; rather, that seems to be his opinion of it today.

Well if that is the case, why didn't you make that clear? What is implied by the sentence as it is written is that Fearless Charles Johnson loudly denounced the Rovians at Pajamas Media and then walked away in search of The Truth. I simply pointed out that such a sequence of events was complete bullshit. Tighten up your writing and there won't be these sorts of misunderstandings.

To me instrad it sounds like typical Charles: say something outrageous but maintain a plausible deniability.

He did it all the time when LGF was "Kill all the Muslims and Europeans AAARRRGGGGHHHHH!" territory: Charles provided inspiration and OUTRAGE! material , then left his commenters to develop intricate genocidal fantasies and rancid pseudo-theological bigotry. But if called to the task for hosting such vileness, his typical answer was: "I didn't say that, it's just one of my thousands of commenters I cannot control. And you're a dirty cherrypicker!"

Etichette: ,



L'altra giorno, ascoltando Melog 2.0 su Radio 24*, mi sono messo a pensare quale opera d'arte potrebbe essere ispirata dal mio lavoro di manutentore microinformatico (che poi è metalmeccanico con una spolverata di software).

Ora, l'unica mia espressione artistica che non causa moti di disgusto negli spettatori è lo scrivere in prosa, quindi la domanda si restringe a quale racconto/romanzo potrebbe nascere.

Una storia tipo rivolta delle cose?
Che borsa.

Stampanti indemoniate, sulla falsa riga del Compressore di King?
Se riuscissi ad infonderla di continua ironia sopra le righe, forse si. Perchè dovete sapere, il sangue di una impiegata postale media esorcizza i demoni più che attirarli.

Un thriller psicologico, con un rapinatore che tiene diverse persone in ostaggio?
La mia storia durerebbe poco, per finire con l'intrepico tecnico che neutralizza il rapinatore prima con un lancio di martello, poi con un cacciavite (PH1 x 80, direi) nell'orecchio.

Ma non è difficile pensare quale è il romanzo che potrebbe farmi diventare ricco senza più dovere faticare come un dannato: scrivere sotto pseudonimo una serie di focose avventure erotiche nel retro degli uffici postali - naturalmente inventate di sana pianta, ma spacciate per vere.

* Ci sono qui in zona tre radio che trovo interessanti: Radio 24, Virgin ed una locale, K-Rock. Tutte e tre hanno le peggiori frequenza possibili, sempre piane di interferenze e fruscii.

Etichette: , ,


Macellando Vacche Sacre

Ci sono quei gruppi musicali, film o libri che sembra debbano piacere per forza. E se non ti piacciono c'è gente che ti considera strano. Bè, chissenefrega, e vedete una lista parziale e caotica di quei lavori che non sopporto.

The Beatles
La carica rivoluzionaria di una Castellina Pasi; davvero, ci sono canzoni di liscio tipo La Parpagliola che mi emozionano di più. Come un gruppo così blando sia diventato una leggenda per me rimane un mistero.

Oliver Stone
Difficile trovare regista più pomposo ed occupato a mostrare al mondo quanto egli sia bravo e figo. Per non parlare di massacratore della storia conosciuta per sostituirla con la sua versione privata.

De Andrè
Si sarà pure un poeta, ma anche Tomas Milian è un poeta a modo suo. E poi a me piacciono la batteria con doppia cassa turbocompressa e la chitarra smarmittata. Cose che generalmente mancano ai cantautori.

Andrea DeCarlo
Un neologismo quà e là è bello. Trentacinque per pagina rompono un po' le palle. E riempire le storie di rivoluzionari ed eroi della controcultura falliti le rompe molto di più.

Aggiornamenti seguiranno, forse.

Aggiornamento 21/01:

Mentre non detesto questo lavoro come quelli sopra, cerchiamo di mettere le cose in prospettiva: sono le avventure di una banda di tossici delinquenti. E scozzesi. Ora, io ci trovo poco di ammirevole nelle gesta di una banda di tossici delinquenti. Un certo interesse documentaristico, magari.

Solo leggere le trame e recensioni dei suoi film mi repelle così tanto da non volerne vedere manco uno. Pretenzioso mandrillo è la descrizione che mi viene in mente.

Etichette: , ,


My Take On Avatar

So I went with my wife and some mates to see the movie, and wore these cool reactive 3D goggles, not the old type with filters of different colours.

The biggest thing for Avatar, and it's a huge one, is that it brings Pandora and its inhabitants to life. The 3D part works very well (at least for my limited experience of 3D theaters), photography is awesome and chase/action sequences expertly crafted (as you expect from Cameron); the pace of the movie is not relentless but neither boring.

The various alien creatures and the Na'vis appear pretty much alive and real. Most plants and animals are, if not biologically correct, at least plausible.

The movie is a great, engrossing show, I can only recommend it under the entertainment aspect.
It is probably true that Cameron has set a new standard and made a movie like was never seen before.

But if you're looking for complex characters and a profund storyline... well, better search elsewhere. Acting is not bad but most characters are for them ost part bi-dimensional.

The story at its core is just another anti-colonial, anti-corporate scred. Noble savages who care about their environment (Na'vi) against humans intent on mining a very valuable mineral. Ah, and a totally badass Colonel.

There's a lot left unexplained, tho. Apparently Earth is a dying world, but humans are mining Pandora only out of greed: not even a mention of the uses of unobtanium.

Jake's change of sides just happens, there is very little exploration of his reasons for something so radical. Equally, it is difficult to believe that Neytiri would so easily go against the customs of her people and clan - and get so little opposition, too.

The whole plot seems contrived so that it can end with a massive final battle in which scores of humans will be slaughtered, the bad guy get his dues and afterwards the Na'vi will go back to their noble ways of respecting the environment and living peacefully.

The military aspects of the story are not handled too well, especially considering that the famous "nuke the entire site from orbit" comes from another Cameron movie. Sending all your forces out over unfamiliar terrain where electronic systems will be disrupted does not quite match the previous concept.

Etichette: ,


Supermarket Thoughts

A downloaded recipe for sweets caleld for "light corn syrup", but I could not find any - I am just glad that we don't use such malignant concotions in Italy. Here it's sugar, or honey - sometimes, sugar syrup - and that's it.

Condoms are indeed the spawn of the devil. Proof? The ones I bought today cost six-sixty six euros.

You can find Duff beer in supermarkets, but it tastes a lot like some other German beer I cannot recall. Not surprisingly, it's produced and marketed by a German company.

Etichette: ,


Farlocchi Da Fuoco

Ci troviamo di nuovo a parlare di pistole ed affini, visto che l'ignoranza in materia dell'italiano medio è catastrofica.

Qualche tempo fa il Corriere ha pubblicato un articolo sulla decisione di ri-armare i vigili urbani di Roma1.Il terzo commento mostra il livello generale della discussione, quindi procediamo a vivisezionarlo.
Il modello consegnato (84) ha la precisione di tiro di un miope senza occhiali che tira ad una bottiglia a 50 metri. Oltre i 15 metri, il proiettile finisce in un rettangolo di 13 metri x 9. Ed a 8 metri non è maggiormente precisa.
13 metri per 9 a 15 metri. Basterebbe questo a dimostrare la cialtroneria di chi scrive certe cose. Non è possibile ottenere tale dispersione senza mirare di lato, o senza avere proiettili dotati di volontà propria. Tra l'altro, la Beretta 84 è anche nota con il nome di Cheetah, e basta una breve ricerca su internet per constatare la sua buona reputazione negli USA.
Vuol dire che miri al tombino, e prendi il piccione sul lampione.
Allora non era un lapsus, il nostro esperto di armi è proprio sicuro dei suo 9x13 metri.
Ergo l'arma è destinata al solo uso ravvicinato.
Un po' come tutte le pistole - a parte qualche particolare modello da caccia o tiro.
Ora, un Vigile Urbano che è coinvolto in una lite grave e ravvicinata, secondo voi ha il tempo ed il modo di estrarre una pistolina come quella ed usarla senza ritorsioni?
Già l'uso della lingua italiana in questa frase mi suona strano: lite "grave e ravvicinata"? E' un tipo di aggettivazione curioso perlomeno. "Ritorsioni" poi è fuori contesto. Ma vorrei sapere quale sarebbe allora la pistola adatta al combattimento ravvicinato. Un revolver a canna lunga in .45 LC? Uno sventolone di Beretta 92, per restare in famiglia? Poi, la capacità di estrarre l'arma rapidamente e sotto stress si acquisisce con l'addestramento. Certo, i vigili urbani (ma nemmeno la maggior parte di poliziotti e carabinieri) non si addestrano come sarebbe richiesto. Ma quello non è certo colpa della Beretta 84.
Inoltre la possibilità di danno arrecato dal 9 corto (ma anche dal 7.65) è decisamente sproporzionata rispetto all'uso di ordine pubblico.
Ecco, lo aspettavo al varco: la pistolina dalla potenza sproporzionata. Quale calibro sarebbe proporzionato mi piacerebbe saperlo. Magari il più potente 9mm Parabellum usato da Polizia e Carabinieri? Se proprio bisogna dotare i vigili di pistola (ed io sono agnostico, leggermente contrario all'idea) è meglio che ne abbiano una con un potere di arresto decente. Il vero problema delle armi in dotazione alle forze dell'ordine italiane invece risiede nei proiettili: quelli blindati hanno eccessiva penetrazione tendenza al rimbalzo; proiettili frangibili od espansivi sarebbero più efficaci e sicuri. Ma vallo a dire a cotanti esperti.
Suppongo, e spero, che i VVU non siano destinati a funzioni proprie di Carabinieri e Polizia.
Mio malgrado sono abbastanza d'accordo, ma allora? Quello che l'autore vuol dire è che solo quelli che hanno la Santificazione di Stato di Livello 2 possono portare armi? Temo di si.
Comunque, da qualunque parte la si guardi, questa operazione appare come mera facciata, con il solo rischio dei portatori d'arma e di chi li incontra.
Mera facciata, probabilmente si - o meglio, la tipica soluzione preferita dai politici: tutta forma senza curarsi della sostanza. Ma comunque... Eh si, il terribile rischio corso da chi porta armi: avere a disposizione uno strumento efficace. Quello si che è un rischio serio, non come essere disarmati di fronte ad un'aggressione. Se poi chi incontra i portatori d'armi sono malintenzionanti, bé, che loro corrano rischi è solo un bonus.

Qui a Parma i vigili sono sempre stati armati da quando lo ricordo, eppure non ci sono sparatorie nè bagni di sangue per strada, e nemmeno tanti vigili che finiscono all'ospedale. Per dirla tutta, i vigili che hanno legnato Emmanuel Bunsu non hanno nemmeno estratto le loro pistole.

Perchè tanta ignoranza anche sulle questioni puramente tecniche delle armi da fuoco? Insomma si tratta di una tecnologia che è maturata una settantina d'anni fa, non di un campo nuovo e dinamico dove grandi innovazioni arrivano a ritmo serrato. Per farsi una cultura di base sulle armi da fuoco bastano letteralmente poche ore.

Inoltre, i principi di funzionamento delle armi da fuoco sono abbastanza semplici: meccanica newtoniana ed un poco di fluidodinamica di base. Cose che non richiedono una mente superiore e nemmeno studio matto e disperatissimo; un buon libro di fisica da scuola superiore insegna quasi tutto quello che c'è da sapere.

Inciso: Fra i commenti all'articolo ci sono anche diversi che tessono lodi sperticate della polizia inglese - dovrebbero cercare notizie su Charles DeMenezes, magari. Ed anche rendersi conto del fatto che gli agenti armati in Gran Bretagna esistono, ed oltre alla semiautomatica nella fondina portano una mitraglietta a tracolla. E le loro squadre di risposta armata hanno il grilletto facile quanto e più dei poliziotti americani. Però le punizioni sono poche e leggere per gli agenti che ammazzano innocenti.

Etichette: , ,


Holiday in Nilbog

Try singing the title to the tune of Holiday in Cambodia by Dead Kemnedys, by the way.

Last year ended with not really a whimper, but more like a suppressed .22 gunshot. The new year's eve party was nothing to to be remembered, for example.

The new one started with an only moderate hangover, a new seven-months work contract and... I and my wife decided to attack one of the most infamous movies out there: Troll 2.

Yes, the resounding -49.5 given by SA is not hyperbole but fully deserved - and IMDB agrees. The only nice thing about that movie is that cameras are in focus. Really.

The rest is one of the worst atrocities put on film. Yet, at some points it becomes strangely amusing and entertaining. But I think that was a bug, not a feature. The only thought keeping me sane is that the movie is the cleverest of parodies, so please do not tell me the truth.

This is not for beginners, folks. You have to go through the likes of Boa Vs. Pyton and Pterodactyl before you can accost this putrid monument of badness.

Etichette: , ,